Abbott Laboratories: domanda test COVID alta anche nel 2021

Condividi:
Share

(Reuters) – Con la domanda dei test per il COVID-19 che prevede elevata anche nel 2021, Abbott Laboratories stima che i profitti per l’anno in corso saranno superiori alle aspettative.

L’azienda attualmente offre otto diversi tipi di test COVID-19, tra cui molecolari, antigenici e sierologici, autorizzati per l’uso in emergenza dall’autorità regolatoria americana. Nel Q4, Abbott ha venduto più di 300 milioni di kit, chiudendo con un fatturato di 2,4 miliardi di dollari, quasi la metà delle sue entrate dell’unità diagnostica.

“Anche con il lancio dei vaccini, la domanda dei test resterà alta, non credo che siamo arrivati ancora al picco”, ha sottolineato il CEO Robert Ford. La domanda di test più costosi, con tempi di risposta più lunghi, potrebbe maturare nel 2022, ma la richiesta dei test antigenici, rapidi e convenienti resterà sostenuta, ha affermato Ford.

Le vendite dell’attività diagnostica sono aumentate di quasi il 110% a 4,35 miliardi di dollari nel Q4, aiutando l’azienda a compensare le vendite piatte dei dispositivi medici e un calo del 2,3% delle vendite dei prodotti farmaceutici.

Abbott prevede utili per l’intero anno di 5 dollari per azione, al di sopra di 4,37 dollari degli analisti, con un aumento del 35% rispetto all’anno precedente. E le previsioni sugli utili potrebbero anche vedere un ‘significativo rialzo’ a seconda della domanda per i test COVID-19, chiarisce l’azienda.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento