Vaccini COVID, Cavaleri (EMA): dose booster anche dopo 3 mesi dal ciclo vaccinale

Condividi:
Share

(Reuters) – “Anche se l’attuale raccomandazione è quella di iniettare le dosi di richiamo preferibilmente dopo sei mesi, i dati attualmente disponibili supportano la sicurezza e l’efficacia di una somministrazione del booster già dopo tre mesi dal completamento del regime di vaccinazione a due dosi”. Lo ha affermato in una conferenza stampa Marco Cavaleri, responsabile della strategia sui vaccini dell’EMA.

Cavaleri ha sottolineato si sta lavorando per adattare i vaccini contro la nuova variante Omicron, per fare fronte a un’eventuale nuova emergenza, ma il contrasto alla diffusione della variante dominante Delta rimane per ora il principale obiettivo.

Il dirigente dell’EMA ha affermato che i produttori di vaccini sono tenuti a presentare i risultati dei test di laboratorio eseguiti per determinare il livello di anticorpi neutralizzanti generati dai loro preparati contro Omicron.

BioNTech e Pfizer sono state le prime pharma a pubblicare i risultati dei loro test, dai quali risulta che tre dosi del loro vaccino sono in grado di sconfiggere la variante Omicron.

Sul fronte della sicurezza dei vaccini in età pediatrica Cavaleri ha infine ricordato come finora, negli Stati Uniti, non siano emersi problemi nella campagna di vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni. Sono più di 5 milioni i soggetti di questa fascia di età ad aver ricevuto almeno una dose di vaccino.

Fonte: Reuters Health industry

(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Daily Health Industry © 2022