Sanofi italia, 50 anni dello stabilimento di Origgio

Condividi:
Share

Sanofi Italia ha celebrato venerdì 28 ottobre i 50 anni dello stabilimento di Origgio, insieme alle sue persone e a tanti rappresentanti del management a livello del Paese, dei partner e di diverse personalità del mondo delle istituzioni, a livello nazionale, regionale e locale.

Nel corso di questi cinquanta anni di storia lo stabilimento di Origgio si è progressivamente specializzato nella produzione di soluzioni per l’automedicazione, fino a rappresentare oggi un polo chiave per il Gruppo Sanofi a livello globale in cui vengono prodotti alcuni tra i marchi più diffusi e riconosciuti della Consumer Healthcare.

In questa occasione è stata anche inaugurata una nuova area del reparto Enterogermina, interamente dedicata alla produzione del principio attivo del farmaco, il Bacillus Clausii a sospensione concentrata. L’area, che costituisce un ampliamento di circa 500mq di quella attualmente in uso, già attrezzata con 4 fermentatori da 3.000 litri ciascuno, include due ulteriori fermentatori, in corso di autorizzazione da parte dell’ente regolatorio italiano (AIFA).

La produzione di Enterogermina è al centro dell’attività del reparto ed è anche la più sofisticata in termini di apparecchiature, sensori e strumentazione di controllo, per un processo biologico complesso e multifase, le cui riproducibilità e qualità devono essere garantite nel tempo. Da qui al 2025, questo ulteriore ampliamento e potenziamento tecnologico permetterà allo stabilimento di raddoppiare i volumi produttivi e raggiungere circa 120 tonnellate di prodotto.

I commenti

“Il settore farmaceutico nel nostro Paese sta attraversando un momento cruciale per il suo futuro e la sua competitività a livello globale – osserva Marcello Cattani, Presidente e Ad di Sanofi Italia – In Sanofi stiamo mettendo in campo tutto il potenziale necessario in termini di innovazione, competenze e forme di collaborazione pubblico-privato per continuare a sostenere lo sviluppo dei nostri stabilimenti in centri di eccellenza chiave per il futuro del Gruppo e lo sviluppo della sua pipeline”.

“I nostri primi cinquant’anni di storia – aggiunge Roberto Di Domenico, direttore dello stabilimento di Origgio – ci hanno portato ad essere un elemento chiave di questo territorio e siamo fieri di aver contribuito a renderlo a tutti gli effetti un polo di rilevanza globale della produzione farmaceutica. Oggi celebriamo un traguardo ma rilanciamo il nostro impegno al futuro, con l’obiettivo di scrivere nuove pagine di successo per il nostro stabilimento”.

“Enterogermina è un prodotto storico, una storia di eccellenza, al 100% Made in Italy, oggi riconosciuto e venduto in più di 55 Paesi al mondo – sottolinea Matteo Scarpis, General Manager Consumer Healthcare di Sanofi – È assolutamente esemplare di quanto le soluzioni di automedicazione di qualità abbiano la capacità di guadagnare la fiducia di milioni di cittadini sempre più consapevoli rispetto a come migliorare il proprio benessere e vivere una vita più sana”.

“Mi congratulo con Sanofi per questi primi 50 anni dello stabilimento di Origgio ormai divenuto sito di riferimento non solo per il territorio lombardo ma di tutta la produzione farmaceutica globale, in particolare di automedicazione – conclude Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia – Come Regione Lombardia crediamo tanto nella sua capacità di crescita ulteriore tanto da aver sostenuto con il Mise il progetto “Smart Nutri-Healt Accelerator Center”, con l’intento di di farlo evolvere in un vero e proprio Centro di eccellenza mondiale per l’innovazione, la ricerca, lo sviluppo e l’industrializzazione di nuovi probiotici/prebiotici.

Lo stabilimento di Origgio
Lo stabilimento di Origgio è uno stabilimento tecnologicamente avanzato e dedicato alla produzione di alcuni marchi chiave della gamma Consumer Healthcare: Enterogermina in tutte le sue forme e presentazioni, Maalox sospensione nelle sue diverse presentazioni (stickpack, bottiglie di vetro e plastica), Bisolvon e Mucosolvan in forma liquida, destinati a più di 50 mercati, in tutto il mondo. Nel 2021 lo stabilimento ha prodotto circa 50 milioni di pezzi di cui 37 milioni di Enterogermina e circa 13 milioni di Maalox ed altri prodotti liquidi, nonostante il forte rallentamento subìto dal settore dell’automedicazione a seguito della pandemia. Lo stabilimento si estende su una superficie di 166mila mq e impiega 300 persone altamente qualificate.

I progetti per lo sviluppo di nuovi prodotti
Negli ultimi anni, nell’ambito del progetto Probiotikà, è stato creato un accelerator center dedicato all’innovazione e allo sviluppo di nuove formulazioni probiotiche e nutraceutiche per il trattamento di malattie correlate alla sindrome dell’intestino irritabile, all’invecchiamento attivo e al benessere della persona. Sono diversi i progetti di ricerca, sviluppo e innovazione in corso, in collaborazione con il MUR o sostenuti dal MISE e dalla Regione Lombardia.

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022