R&S: nuova iniziativa per calcolare l’impronta di carbonio delle sperimentazioni cliniche

Condividi:
Share

Pistoia Alliance, un’organizzazione senza scopo di lucro che sostiene la collaborazione in materia di R&S nel settore delle life sciences, ha lanciato la Clinical Trials Environmental Impact Community of Interest (CoI). Si tratta di un’iniziativa che mira a calcolare l’impronta di carbonio delle sperimentazioni cliniche centralizzate e decentralizzate, con l’obiettivo di definire uno standard che le aziende possono utilizzare per calcolare le emissioni di anidride carbonica di una sperimentazione clinica.

L’iniziativa intende aiutare le aziende a ridurre l’impatto sull’ambiente della loro ricerca. I dati raccolti identificheranno le emissioni di CO₂ prodotte durante le sperimentazioni, le fonti di energia utilizzate e i materiali di consumo impiegati durante il processo di sviluppo clinico.

Nella prima fase verranno comunicate quali variabili saranno misurate in relazione all’impatto delle emissioni di carbonio di uno studio; la seconda fase prevede invece lo sviluppo di una metodologia per calcolare l’impronta di carbonio e offrire un punto di riferimento per il calcolo dell’impatto di una sperimentazione. Questa metodologia sarà resa pubblica.

Il Col collabora con la Sustainable Health Coalition (SHC) e con la Sustainable Markets Initiative (SMI).

I rappresentanti delle principali aziende farmaceutiche, delle organizzazioni di ricerca a contratto (CRO) e del mondo accademico in Giappone, Stati Uniti ed Europa fanno parte della comunità coinvolta nell’iniziativa. Tra i membri figurano AbbVie, Bayer, GSK, BMS, J&J, Novartis, Novo Nordisk, MSD e Syneos Health.

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022