Q1 2022: le big pharma mantengono la crescita

Condividi:
Share

Quasi tutte le prime 20 aziende farmaceutiche e biotech a livello globale hanno registrato una crescita anche nel primo trimestre del 2022, mantenendo la propria posizione dal Q4 dello scorso anno. La crescita complessiva registrata è stata del 2,1% nella capitalizzazione di mercato aggregata, da 3,4 trilioni di dollari al 31 dicembre 2021 a 3,5 trilioni di dollari al 31 marzo 2022.

Johnson & Johnson ha mantenuto la prima posizione con la sua capitalizzazione di mercato per il Q1 in crescita del 3,5%, da 450,4 miliardi di dollari a 466 miliardi di dollari. E nel primo trimestre dell’anno, la pharma USA ha avuto l’ok della FDA a Carvykti, ciltacabtagene autoleucel, la terapia cellulare per adulti con mieloma multiplo recidivante o refrattario che secondo gli analisti potrebbe arrivare a 4,2 miliardi di dollari nelle vendite, entro il 2028.

Moderna, invece, ha subito  il più grande calo della capitalizzazione di mercato nel primo trimestre, -32,6%. Anche Pfizer ha registrato un calo dell’11,8% della capitalizzazione di mercato nel primo trimestre del 2022. AstraZeneca, invece, ha mostrato una forte performance del mercato azionario nel Q1, con la sua capitalizzazione che è cresciuta del 19%, in gran parte sostenuta dalle vendite di Tagrisso, il prodotto più venduto dall’azienda anglo-svedese nel 2021.

Anche AbbVie ha registrato un significativo aumento della sua capitalizzazione di mercato, con una crescita del 19,6%, sostenuta da Humira, le cui entrate sono aumentate del 22,7% nel 2021. Questo farmaco sta per affrontare la competizione dei biosimilari, ma l’azienda sta già puntando su Rinovoq, upadacitinib, e Skyrizi, risankizumab, che insieme, secondo le stime, potrebbero arrivare a vendite globali da oltre 20 miliardi di dollari entro il 2028.

Anche il prezzo delle azioni di Bayer è cresciuto grazie ai lanci di nuovi prodotti tra cui Kerendia, finerenone, un antagonista del recettore dei mineralcorticoidi, con una previsione di vendite globali nel 2022 per 206 milioni di dollari. Buona performance anche per Takeda, nonostante abbia registrato un leggero calo della capitalizzazione di mercato, -0,4%.

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022