Cattani (Farmindustria): “È il momento di avere una cabina di regia forte per la sanità”

Condividi:
Share

“In merito alla situazione generale di sviluppo del sistema sanitario e delle politiche sanitarie è il momento di avere una cabina di regia forte con il nuovo governo e con i ministeri e le agenzie competenti, affinché la strategia di implementazione del sistema sanitario sia integrata con la strategia farmaceutica e quindi possa tenere conto degli interessi dei cittadini e degli interessi della filiera farmaceutica”. Così Marcello Cattani, Presidente Farmindustria, in una intervista rilasciata a Quotidiano Sanità in occasione del XLIII Congresso Nazionale SIFO che si è aperto oggi a Bologna e che manterrà vivo il dibattito fino al 30 ottobre.

Per Cattani, ricerca e sviluppo, produzione e distribuzione sono le parole chiave per far sì che l’Italia possa da un lato andare a ridurre i gap relativamente all’accesso ai farmaci innovativi, rispetto ai modelli organizzativi e ai percorsi di diagnosi. È necessario “far sì che le risorse, e quindi il finanziamento e la valorizzazione delle risorse intesa come finanziamento economico, passino da una logica di costo a una logica di valore, di benefici diretti e indiretti e clinici, sociali ed economici”, ha proseguito.

“Ricerca clinica significa beneficio, beneficio per i cittadini che accedono all’innovazione for free e beneficio per il sistema sanitario che per ogni euro investito in studi clinici beneficia di circa 3€. Quindi il rapporto è 1 a 3. Non possiamo perdere tempo. L’Italia ha eccellenze nella ricerca clinica, nell’accademia e nell’industria e quindi questa esigenza è urgente per far sì che si possano attrarre nuovi investimenti, capitali e competenze, per dare una grande opportunità di accesso all’innovazione e ai cittadini italiani”.

“Farmindustria è pronta a sedersi a un tavolo per discutere con tutti gli stakeholders le regole nuove che possano velocizzare l’accesso e riconoscere l’innovazione per far sì che l’Italia e i cittadini italiani si trovino nelle stesse condizioni dell’Europa e dei cittadini europei. Abbiamo ancora tanti gap, la strada è lunga, ma credo che serva lo sforzo di tutti per trovare insieme le soluzioni in un momento storico molto difficile”, ha concluso Cattani.

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022