BMS espande collaborazione con BridgeBio Pharma in ambito oncologico

Condividi:
Share

A seguito di un accordo da 90 milioni di dollari, Bristol Myers Squibb acquisisce la licenza di un farmaco in sperimentazione contro il cancro di BridgeBio Pharma, espandendo la precedente collaborazione con l’azienda biotech che verteva sull’immunoterapico Opdivo.

Il candidato di BridgeBio, denominato BBP-398, ha come obiettivo un bersaglio proteico noto come SHP2, coinvolto nello sviluppo di alcuni tumori. L’accordo consente a BMS di unirsi ad altre aziende che stanno esplorando lo stesso bersaglio per il trattamento dei tumori solidi, come Novartis, Sanofi, Roche e MSD.

In base ai termini dell’accordo, BridgeBio potrebbe ricevere fino a 805 milioni di dollari in più al raggiungimento di obiettivi chiave di sviluppo. La biotech terminerà tre studi clinici di fase I già in corso, mentre BMS gestirà e finanzierà eventuali studi futuri.

BMS sembra interessata a sperimentare combinazioni con altri trattamenti per aumentarne l’efficacia. Con BridgeBio Pharma già studiando la combo BBP-398 con Opdivo nei pazienti con tumori solidi con mutazioni del gene KRAS.

Notizie correlate

Lascia un commento



SICS Srl | Partita IVA: 07639150965

Sede legale: Via Giacomo Peroni, 400 - 00131 Roma
Sede operativa: Via della Stelletta, 23 - 00186 Roma

Daily Health Industry © 2022