Zentiva, tre brand da Aristo Pharma GmbH. Nasce BU cardiovascolare

Condividi:
Share

Il portafoglio di Zentiva si arricchisce di tre nuovi brand in area cardiovascolare che rafforzano la presenza dell’azienda anche nel mercato dei farmaci a brevetto.

Grazie all’acquisizione di una gamma di prodotti a marchio di Aristo Pharma GmbH, Zentiva amplierà le sue attività in quest’area terapeutica e sarà in grado di fornire farmaci di alta qualità, a prezzi sostenibili, alle persone che ogni giorno ne hanno bisogno.

Questo accordo avrà una ricaduta anche a livello organizzativo, con la nascita di una nuova Business Unit dedicata all’area cardiovascolare, dotata di un team di informatori scientifici.

L’accordo con Aristo Pharma GmBH, gruppo tedesco attivo anche nel nostro Paese dal 2016, prevede l’acquisizione dei diritti di commercializzazione di tre combinazioni a dose fissa nell’area cardiovascolare, indicate per il trattamento delle ipercolesterolemie, dell’ipertensione e per pazienti ipertesi ad alto rischio cardiovascolare e con ipercolesterolemia concomitante. Le tre combinazioni a dose fissa rappresentano un valore aggiunto per i pazienti che hanno necessità di assumere più medicine: essendo farmaci combinati, semplificano il regime farmacologico e migliorano potenzialmente la compliance. I termini dell’accordo prevedono il trasferimento dei tre asset solo per il mercato italiano, a partire dall’inizio del 2021.

In questo modo Zentiva allarga la propria offerta ai farmaci specialistici, che insieme ad altri brand in fase di lancio saranno gestiti tramite un nuovo team di informatori scientifici, attivi su tutto il territorio nazionale e afferenti alla neonata BU Cardiovascolare.

“Stiamo rafforzando la nostra brand awareness nel mercato farmaceutico italiano e ci stiamo impegnando ad ampliare la nostra offerta non solo per i farmacisti, ma anche per gli altri professionisti della salute. Sono certa che tale accordo rappresenti un passo avanti nel raggiungimento del nostro obiettivo, ovvero fornire farmaci alle persone che ne hanno bisogno, contribuire alla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale e offrire nuove opportunità di lavoro, soprattutto in un periodo di crisi”, afferma Cinzia Falasco Volpin, General Manager di Zentiva Italia.

Notizie correlate

Lascia un commento