Vaccini a mRNA, probabile efficacia contro la variante indiana

Condividi:
Share

(Reuters) – Secondo esperimenti di laboratorio, entrambi i vaccini anti COVID-19 basati su mRNA di Pfizer / BioNTech e di Moderna sono probabilmente efficaci contro la variante del coronavirus che si sta rapidamente diffondendo in tutta l’India e in molti altri paesi.

I ricercatori hanno introdotto la variante nota come B.1.617.1 in campioni di siero di sangue di 15 volontari con anticorpi indotti dal vaccino di Moderna, di 10 volontari con anticorpi stimolati dal vaccino di Pfizer/BioNTech e di 24 soggetti con anticorpi prodotti dalla malattia e guariti da COVID-19.

In un articolo pubblicato su bioRxiv prima della peer review, il team di ricerca ha scoperto che la variante indiana è 6,8 volte più resistente alla neutralizzazione da parte degli anticorpi in tutti e tre i gruppi di soggetti arruolati nello studio. “Nonostante questo, la maggior parte dei sieri di individui convalescenti e tutti i sieri dei soggetti vaccinati erano ancora in grado di neutralizzare la variante B.1.617.1”, hanno detto i ricercatori.

La variante potrebbe continuare ad evolversi, hanno osservato i ricercatori, e sarà importante monitorare se ulteriori mutazioni influenzeranno l’efficacia del vaccino.

Fonte: bioRxiv

(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento