Upsa (BMS): Stada in pole position per l’acquisto

9 ottobre, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – La pharma tedesca Stada, controllata dai fondi di private equity Bain Capital e Cinven, sarebbe interessata, insieme a un gruppo di fondi europei come BC Partners, CVC Capital Partners e PAI Parteners, all’acquisto di Upsa, l’azienda francese di farmaci da banco di Bristol-Myers Squibb.

La Business Unit è stata messa in vendita in estate e ai potenziali acquirenti è stato chiesto di presentare le loro offerte prima del 5 ottobre. Sembrano invece tramontare le opzioni Pierre Fabre e Mylan.

L’acquisto di Upsa vale circa un miliardo di euro. La consumer health di BMS, che produce, tra gli altri, gli antidolorifici Dafalgan ed Efferalgan, ha generato ricavi per 425 milioni di euro del 2017 e utili per 100 milioni.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*