Teva

Teva sta per lanciare sul mercato statunitense la sua versione generica di Cialis, il blockbuster contro la disfunzione erettile di Eli Lilly. La società ha lo status di first-to-file sul prodotto; ciò significa che per 180 giorni avrà il mercato

(Reuters Health) – Teva ha avuto l’ok dalla FDA alla commercializzazione, negli USA, di fremanezumab, la terapia per via iniettabile per il trattamento dell’emicrania, un farmaco chiave per la ripresa della società israeliana. La pharma israeliana aveva in realtà sperato

Secondo alcuni osservatori USA, sulla Unit Medis di Teva si starebbe concentrando l’attenzione di alcune aziende e di fondi di private equity. Medis ha sede in Islanda e sviluppa farmaci generici conto terzi e ha un valore teorico di 500

Nel 2017 Teva era talmente sovraccaricata dai debiti che l’agenzia di rating Fitch aveva sospeso la sua valutazione a causa di un “significativo stress operativo”. A febbraio, la pharma israeliana ha iniziato una lunga risalita ristrutturando il suo investimento da

Il New Jersey ha offerto un piano di incentivi pari 40 milioni di dollari per convincere Teva a lasciare la Pennsylvania. L’offerta è stata accolta. Il governatore del New Jersey, Phil Murphy, ha annunciato che la compagnia israeliana trasferirà la

(Reuters  Health)-  Teva ha annunciato venerdì scorso che interromperà la sperimentazione del suo farmaco fremanezumab per il trattamento della cefalea a grappolo cronica. I dati preliminari dello studio hanno dimostrato che il farmaco non ha raggiunto l’endopoint principale.Fremanezumab  è in

(Reuters Health) – Dopo un iniziale ritardo, l’azienda farmaceutica israeliana Teva ha annunciato che potrebbe lanciare già a metà settembre il trattamento per l’emicrania, fremanezumab. Il farmaco doveva avere l’ok già a giugno, ma il mese scorso Teva ha annunciato

Dopo la lettera di avvertimento recapitata a gennaio – arrivata poco dopo l’accettazione della domanda per l’immissione in commercio – Teva è in attesa di un’ispezione della FDA, preliminare all’approvazione, all’impianto di Celltrion, in cui viene prodotto fremanezumab, farmaco messo

Teva nella bufera per il prezzo di base di trientine hydrochloride, farmaco usato per la malattia di Wilson. Il generico della pharma israeliana costa 28 volte di più di quello che aveva nel 2010, quando costava 652 dollari a confezione. Ora è

La Berkshire Hathaway, società del miliardario Warren Buffett, ha riferito di aver investito in Teva 358 milioni di dollari. Sebbene la cifra sia di molto inferiore ai miliardi di dollari investiti da Berkshire Hathaway in società come Apple e American

Dopo la bella notizia dell’accettazione della domanda per l’immissione in commercio del nuovo farmaco per l’emicrania, arriva una nuova tegola per Teva. L’impianto di Celltrion che produce fremanezumab ha ricevuto una lettera di avvertimento dalla FDA il mese scorso. Teva

L’Ema ha accettato la domanda di autorizzazione all’immissione in commercio di fremanezumab, anticorpo anti peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP), messo a punto da Teva per l’emicrania episodica e cronica negli adulti. Fremanezumab è un farmaco iniettivo trimestrale o

“Fondamentalmente l’unica cosa che stiamo veramente proteggendo è il flusso dei prodotti” Con queste parole, alcuni giorni fa, il CEO di Teva Kåre Schultz concludeva la relazione agli investitori sul piano “lacrime e sangue “ redatto per salvare la pharma

Teva  ha annunciato che taglierà 14.000 posizioni, sfoltendo la sua forza lavoro mondiale di oltre il 25%. Si tratta di 4.000 licenziamenti in più rispetto allo scenario prospettato in precedenza. L’obiettivo è risparmiare 3 miliardi di dollari di costi annuali,

Continua la fase di cambiamenti all’interno dell’azienda israeliana. Questa volta a lasciare, questa volta, è il presidente – che ha anche ricoperto il ruolo di CEO ad interim – Yitzhak Peterburg. Lo ha annunciato la stessa Teva, sottolineando che le

(Reuters Health) – Il neo CEO di Teva, Kare Schultz, ha dato inizio a un radicale processo di riorganizzazione dell’azienda. L’obiettivo è quello di contenere i costi operativi. Il primo passo sarà quello di unire i gruppi di ricerca e