Mylan

(Reuters Health ) – Mylan sarebbe in una fase avanzata delle trattative per l’acquisto dell’unità di farmaci da banco di Merck KGgA, anche se la pharma americana produttrice di generici smentisce ufficialmente queste indiscrezioni, cosi come Merck KGaA. L’accordo, secondo alcune

(Reuters Health) – Mylan NV ha siglato un accordo di licenza con Revance Therapeutics Inc per sviluppare un biosimilare di Botox di blockbuster di Allergan. L’accordo prevede un pagamento anticipato di 25 milioni di dollari a Revance, ha detto Mylan.

Biocon e Mylan hanno ottenuto l’approvazione in Europa per il loro generico di Lantus, l’insulina di larghissimo successo prodotto da Sanofi. Adesso sperano di ottenere l’OK anche dalla FDA, ma c’è un ostacolo su questa strada. Biocon ha infatti annunciato

Il generico di Copaxone messo a punto da Mylan ha ottenuto l’approvazione della FDA solo tre mesi fa ma ha già mangiato una fetta considerevole della quota di mercato di Teva, produttore dell’originator. Secondo gli analisti di Credit Suisse, Mylan

(Reuters Health) – Mylan e Momenta Pharmaceuticals  sono in procinto di dar vita a uno studio clinico per realizzare il biosimilare di Eylea, farmaco di successo per la degenerazione maculare prodotto da Regeneron. Il trial comincerà nella prima metà di

Cattive notizie per Biocon-Mylan, partner nella produzione di farmaci biosimilari per il mercato degli Stati Uniti. Dall’FDA è arrivata la richiesta di una Complete Response Letter (CRL) legata a questioni relative alla produzione. Secondo quanto dichiarato dall’azienda indiana, la lettera sembra

La FDA ha approvato la copia prodotta da Mylan di Copaxone, sia da 20 che da 40 mg, farmaco di punta dell’israeliana Teva.  Teva, da parte sua, ha sottolineato in una dichiarazione che “qualsiasi lancio da parte di Mylan di

(Reuters Health) – Mylan e Aurobindo – due pharma specializzate nei generici – produrranno milioni di pillole destinate all’Africa contenenti dolutegravir, un inibitore dell’integrasi che evita il fenomeno della resistenza nei confronti della terapia standard. Grazie alla Fondazione Bill e

(Reuters Health) – La FDA ha inviato una lettera di avvertimento a Meridian Medical Technologies, la divisione di Pfizer che produce, per conto di Mylan, il dispositivo di auto-iniezione salvavita in caso di shock anafilattico EpiPen. Secondo l’ente regolatorio americano,

Mylan e Biocon devono attendere ancora tre mesi per conoscere la decisione della FDA in merito al biosimilare di trastuzumab che hanno messo a punto. Le due aziende avevano già incontrato difficoltà regolatorie nel richedere il via libera all’EMA. Secondo

Dal 2011 Mylan gode di agevolazioni fiscali perché  possiede impianti che trattano il carbone al fine di ridurre le emissioni inquinanti. Una riduzione che, secondo alcune fonti di stampa USA,  avrebbe consentito all’azienda do aumentare i suoi guadagni, con crediti

(Reuters Health) – Il Governo degli Stati Uniti potrebbe aver pagato fino a 1,27 miliardi di dollari in più per EpiPen,  il farmaco di Mylan per il trattamento dello shock anafilattico. A calcolarlo è stato il Department of Health and Human

(Reuters Health) – La FDA  non approva ancora il generico di Advair (GSK) e Mylan alza la voce. Il presidente della pharma americana, Rajiv Malik, ha affermato di non ritenersi obbligato a rispettare le norme contenute nel protocollo preparato dalla

Reuters Health) – Anche se è scaduto, EpiPen – l’autoiniettore di epinefrina di Mylan da utilizzare in caso di shock anafilattico – continuerebbe ad erogare alti livelli di sostanza, fino a quattro anni dopo la data indicata sulla confezione. A

(Reuters Health) – Differenze inspiegabili a livello di diversi lotti di farmaci usciti dallo stesso stabilimento e dati “mancanti, persi o cancellati”. Sono le irregolarità ravvisate dalla FDA in un impianto indiano di produzione dell’azienda Mylan. L’ente regolatorio ha così inviato

Mylan ha raggiunto un accordo con Roche per il lancio della sua versione biosimilare di Herceptin (Trastuzumab). il blockbuster di Roche  ha generato un fatturato di 6,78 miliardi di franchi svizzeri nel 2016 ed è uno degli anticorpi monoclonali  di