Merck KGaA

Ancora una buona evidenza per Mavenclad. I risultati dell’analisi retrospettiva dello studio di Fase III CLARITY hanno dimostrato benefici nei pazienti di 50 anni e over 50 con Sclerosi Multipla recidivante remittente (SMRR) trattati con Mavenclad (Cladribina Compresse), osservando, rispetto

Merck KGaA e Pfizer hanno presentato dati aggiornati relativi a efficacia e sicurezza di Bavencio (avelumab) emersi dallo studio registrativo JAVELIN Merkel 200, condotto su pazienti con carcinoma metastatico a cellule di Merkel (MCC). Questo aggiornamento, a due anni di

(Reuters Health) – Merck KGaA apre alle collaborazioni per continuare a sviluppare trattamenti sperimentali tra cui tepotinib, la terapia per via orale contro il tumore del polmone, e una cosiddetta proteina di fusione bifunzionale in fase precoce di sviluppo, che

MilliporeSigma, fornitore di servizi life sciences per Merck KGaA, sta collaborando con lo Jenner Institute, ente di ricerca sui vaccini dell’Università di Oxford, per sviluppare nuovi processi di produzione basati sull’uso dell’adenovirus come vettore. Questo tipo di processo di produzione,

(Reuters Health) – Merck KGaA cerca partner per condividere i costi di sviluppo di farmaci arrivati a metà fase di sperimentazione. A dichiaralo è stata la stessa azienda tedesca, dopo aver registrato un calo degli utili per quest’anno. “Siamo aperti

Pollice alzato del National Institute for Health and Care Excellence (NICE) per il rimborso di Bavencio (avelujmab), il farmaco di Pfizer e Merck KGaA per la cura del carcinoma a cellule di Merkel. Il watchdog britannico ha raccomandato Bavencio per

Merck KGaA debutta nell’arena del “diabete digitale”. L’azienda farmaceutica con sede in Germania sta collaborando con il fornitore di servizi sanitari digitali statunitensi Blue Mesa Health su un programma riservato ai cosiddetti pazienti “pre-diabetici”. L’obiettivo è supportare le persone –

(Reuters Health) – La tedesca Merck KGaA sta ridefinendo la strategia per portare sul mercato USA la cladribina, una molecola a somministrazione orale contro la sclerosi multipla. Si tratta di una terapia che sette anni fa ha frustrato le ambizioni

(Reuters Health) – La tedesca Merck KGgA starebbe considerando l’ipotesi di vendere il suo business di prodotti di auto-medicazione, che genera vendite per un miliardo di dollari l’anno, per puntare sulle ricerche relative ai farmaci etici. Secondo quanto dichiarato dall’azienda

Merck assegna, attraverso il Grant for Fertility Innovation (GFI), 1,25 milioni di euro a progetti di ricerca nel campo della fertilità, per sostenere il progresso della scienza medica. Lanciato nel 2009 come primo dei Premi Merck per l’Innovazione, il GFI

L’accordo tra Merck KGga (in Italia Merck Serono) e Cancer Research Technology (CRT) entra nel vivo. Dopo un anno passato a capire se il meccanismo di colpire la Hippo pathway per trattare il tumore potesse funzionare, le due aziende passeranno ora alla

(Reuters Health) – Seconda approvazione da FDA, in meno di due mesi, per Bavencio (avelumab), il farmaco messo a punto da Pfizer e Merck KGaA per il trattamento di diverse forme tumorali. Dopo l’ok per l’impiego nella terapia del tumore

(Reuters Health) – Fresenius, ambiziosa azienda tedesca, ha chiuso accordi per acquisire la casa farmaceutica statunitense Akorn e l’unità biosimilari della tedesca Merck KGaA. L’azienda si farà carico di un debito netto di Akorn di 450 milioni di dollari. Il

(Reuters Health) – Sviluppare di una formula pediatrica di praziquantel, il farmaco messo a punto per trattare la schistosomiasi, una malattia parassitaria che colpisce milioni di persone in Africa e Asia. È questo l’impegno preso da Merck KGaA. L’azienda ha

Sebbene non siano i primi sul mercato nel trattamento del tumore a cellule di Merkel (MCC), una rara e grave neoplasia della cute, Pfizer e Merck KgaA sono le prime ad arrivare al checkpoint finale dell’approvazione da parte FDA con

Le voci sono vere: Merck KGaA vuole vendere la Business Unit dei biosimilari. La casa farmaceutica tedesca ha comunicato nella sua relazione annuale 2016 di essere in una fase avanzata della trattativa. A ottobre l’azienda farmaceutica avrebbe richiesto l’aiuto di JPMorgan Chase