Bms

Dopo aver sospeso la sperimentazione per il raggiungimento degli obiettivi prefissati e dopo aver svelato velocemente i dati, Opdivo (nivolumab), di Bristol-Myers Squibb, si avvia anche alla revisione fast da parte della FDA, che valuterà l’indicazione terapeutica nel trattamento di

Dallo studio Checkmate-032 arrivano ulteriori buone notizie per la combo Opdivo-Yervoy di BMS. I dati preliminari della Fase 1/2 hanno mostrato un’apprezzabile efficacia della combo rispetto alla somministrazione del solo Opdivo in pazienti con un cancro polmonare a piccole cellule

(Reuters Health) – BMS accetta di abbassare il prezzo deI farmaco immunoterapico e il NICE dà il suo ok a Opdivo nella terapia del tumore al polmone. Secondo il National Institute for Health and Care Excellence sono 1.300 pazienti britannici

(Reuters Health) – Il trial ha centrato l’obiettivo molto prima del previsto e, quindi, non c’è necessità di proseguire. La combo Opdivo-Yervoy di Bristol-Myers Squibb migliora la sopravvivenza globale nei pazienti con cancro ai reni. La terapia ha fatto registrare

Buone notizie per Bristol-Myers Squibb (BMS). In un trial clinico di fase III Opdivo ha battuto  l’altro anticorpo monoclonale della big pharma americana, Yervoy, nel trattamento del melanoma, come farmaco adiuvante, allungando la sopravvivenza libera da malattia dei pazienti operati. E

Sempre più interessata a spostare la sua attenzione verso i farmaci biologici, BMS cederà un impianto di produzione di principi attivi irlandese ad una società sudcoreana, SK Biotech, che fa parte di SK Holdings e che fornisce eccipienti a BMS

Merck ha annunciato la partenza dei trial clinici che testeranno Keytruda in combinazione con epacadostat, l’inibitore dell’enzima IDO1 messo a punto dall’azienda americana Incyte. La combo sarà testata su diversi tipi di tumori, in particolare nel trattamento di prima linea

Il CHMP dell’Agenzia Europea per i farmaci (EMA) ha espresso parere favorevole raccomandando l’approvazione di nivolumab in monoterapia per il trattamento del tumore di testa e collo a cellule squamose (SCCHN) in pazienti adulti che mostrano progressione della malattia durante

CytomX è pronta a ricevere in anticipo 200 milioni di dollari e potenzialmente alcuni miliardi di biodollari (biobucks)  dal socio Bristol-Myers Squibb grazie al rinnovo dell’accordo stipulato per l’utilizzo della piattaforma Probody CytomX. Il nuovo accorodo prevede il raggiungimento di otto

Cambio di poltrona per l’R&D di Bristol-Myers Squibb. Dopo il fallimento della sperimentazione con Opdivo per il trattamento del mieloma multiplo e di altri tumori solidi (tra cui il cancro al polmone) a prendere la guida della Ricerca e Sviluppo

(Reuters Health) – Secondo un rapporto pubblicato ieri dal Wall Street Journal, l’investitore multimiliardario americano Carl Icahn avrebbe acquisito una quota di Bristol-Myers Squibb. E così nella giornata di martedì 21 febbraio le azioni dell’azienda farmaceutica, alla Borsa di New York, 

Pfizer, Roche e Novartis, ma anche Gilead Sciences; tutte interessate a BMS. I rumors sono sempre più insistenti, tanto che le azioni di BMS sono aumentate del 3%, superando i 54 dollari. Bristol-Myers Squibb è un “pesce grosso”. Ha una capitalizzazione di

(Reuters Health) – La FDA ha approvato l’estensione d’uso di Opdivo (Bristol-Myers Squibb) al trattamento del carcinoma uroteliale, il tipo più comune di tumore alla vescica. Opdivo ha già ricevuto l’approvazione per il trattamento del melanoma in stadio avanzato, del tumore

(Reuters Health) – Bristol Myers Squibb ha dichiarato di aver rinunciato alla richiesta di approvazione accelerata per gli Stati Uniti per la combinazione dei farmaci Opdivo e Yervoy come trattamento iniziale per il cancro al polmone. Le azioni di BMS,

Al via nuovo trial clinico per una combinazione di farmaci antitumorali. Questa volta a unire le forze saranno Bristol-Myers Squibb, con il suo Opdivo, e Johnson & Johnson (in Italia Janssen) con Darzalex. I due farmaci saranno testati nel trattamento

Bristol-Myers Squibb ha firmato un nuovo accordo con la biotech PsiOxus per lavorare sul suo virus oncolitico NG-348. L’accordo avrebbe un valore di circa un miliardo di dollari. PsiOxus, con base ad Oxford, nel Regno Unito, riceverà 50 milioni di