Allergan

Con l’aumento delle stime di vendita dal range 15,8 – 16 miliardi di dollari a 15,85 – 16,05 miliardi di dollari, Allergan dimostra di non aspettarsi l’arrivo di alcun generico del suo Nemenda sul mercato, almeno fino al primo trimestre

Un appello etico contro l’utilizzo di farmaci per trattamenti estetici nei teenager. È il monito che ha lanciato il CEO di Allergan Brent Saunders in un post pubblicato sul suo blog. Il numero uno dell’azienda – titolare del più noto

Allergan ha accettato di pagare 13 milioni di dollari per risolvere le accuse ricevute negli Stati Uniti e in altri 19 stati circa una presunta promozione illegale dei propri farmaci oftalmici. L’azione legale, avviata nel 2009, accusava i rappresentanti di

“Allergan è in una posizione forte, attualmente, e non ha bisogno di fare grandi operazioni di M&A”. Queste parole di Brent Saunders, rivolte agli investitori, tolgono ogni dubbio sulla strategia a breve termine della pharma irlandese. Piuttosto, come ha ripetutamente

‘Gli occhi parlano’…ma in qualche caso la loro espressione può rimandare un messaggio distorto. Il motivo? Alcune patologie oculari e i loro sintomi, tra cui il rossore, l’edema, il prurito  e un’eccessiva lacrimazione. Parte da qui la campagna di sensibilizzazione

In occasione della 20a edizione del Congresso SIES (Società Italiana di Medicina e Chirurgia Estetica), Allergan ha presentato Juvéderm Volite, il primo trattamento iniettabile con acido ialuronico cross-linkato sviluppato per migliorare la qualità della pelle. Il prodotto – progettato affinché un

Allergan “è interessata a comprare prodotti giovani e promettenti da far crescere, o ad acquisire beni in Ricerca e Sviluppo”. Il CEO Brent Saunders ha ribadito così che non è interessato all’acquisto di Valeant azienda che “non possiede queste caratteristiche”.

Per 2 miliardi e 470 milioni di dollari complessivi Allergan ha acquistato Zeltiq, azienda leader nel settore della medicina estetica. L’accordo darà un’ulteriore spinta all’attività di Allergan in questo settore di business, caratterizzato da una rapida crescita. Con Zeltiq, l’azienda irlandese

Con 3,9 dollari di utile per azione nel Q4, Allergan supera le stime di consenso di 3,75 dollari. Un dato positivo che torna anche nei guadagni del quarto trimestre del 2016, attestatisi a 3,86 miliardi di dollari. Una rivincita per

Allergan ha ricevuto la prima approvazione dell’anno. La Food and Drug Administration ha dato il via libera al trattamento sviluppato dall’azienda irlandese contro la rosacea. Trattamento che, per avere successo, dovrà competere in un campo dominato dal laser. Secondo i dati

Dopo il Botox, quale altro prodotto per la medicina estetica riempirà le casse di Allergan? Il CEO Brent Saunders è convinto che in questa operazione riuscirà Kybella, farmaco che combatte il grasso sotto il mento, nonostante lo scetticismo degli osservatori,

Il 2016 si era concluso con una flessione alle previsioni e il forecast 2017 annuncia una crescita single digit. È dunque conservativa la proiezione di Brent Saunders, CEO di Allergan. Il segno positivo, secondo il top manager, dovrebbe arrivare dal lancio di

Per Allergan il 2016 si chiude con una nuova acquisizione. Per 2,9 miliardi di dollari, l’azienda irlandese si è assicurata LifeCell, società specializzata in prodotti per la medicina rigenerativa che nel 2016 ha chiuso con 450 milioni di dollari di

Allergan sta vagliando nuovi orizzonti in ambito terapeutico ed estetico per trovare un nuovo spazio d’applicazione per Botox. La depressione potrebbe essere la prossima frontiera per il prodotto. La casa farmaceutica irlandese sta concludendo uno studio di fase 2 sulla

Con un accordo da 125 milioni di dollari per mettere le mani su Chase Pharma, Allergan continua il suo periodo di fusioni e acquisizioni. E con quest’ultima intesa, l’azienda irlandese porta in casa la combinazione di due principi attivi generici.

La FDA ha dato l’ok al trattamento di Allergan per il glaucoma refrattario. Con l’acquisizione da 300 milioni di dollari di AqueSys nel settembre 2015, il colosso irlandese si è assicurato anche Xen, il sistema di trattamento del glaucoma, una