Sindacati medici: con Manovra bene aumento fondo, ma priorità alla stabilizzazione

20 ottobre, 2016 nessun commento


Apprezzamento per il “risultato positivo” ottenuto con l’aumento del fondo sanitario a 113 miliardi per il 2017 con la Legge di Bilancio appena approvata, ma “restano preoccupazioni per la parte che riguarda il personale”. Per questo i sindacati medici hanno dichiarato, nel corso di una conferenza stampa, lo “stato di agitazione, senza escludere, in assenza di risposte soddisfacenti, uno sciopero nazionale”.

Con la Legge di bilancio 2017, hanno spiegato le organizzazioni mediche, la “priorità va ad assunzioni, stabilizzazione dei precari e fondi per il rinnovo del contratto”. Secondo i dati resi noti con la Manovra, hanno rilevato i sindacati dei camici bianchi, si prevede l’assunzione di 4 mila infermieri e 3 mila medici ma, hanno avvertito, “le assunzioni dovrebbero essere almeno 12 mila ad oggi: 6 mila per coprire i pensionamenti del triennio 2012-2014 e 6 mila per applicare la direttiva europea sull’orario di lavoro. Ciò anche considerando che nel periodo 2017-2020 ci saranno 20.000 medici del Ssn in meno”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*