Ricerca: al via sperimentazione tendine artificiale con J&J

18 gennaio, 2017 nessun commento


Dovrebbe partire in questo primo trimestre del 2017 la sperimentazione clinica del tendine artificiale sviluppato con cellule staminali. A collaborare al progetto, ideato e messo a punto dall’azienda australiana Orthocell, sarà anche DePuy Synthes, di Johnson & Johnson. Il tendine artificiale, che si chiama Ortho-ATI, da Autologous Tenocyte Implantation, è costituito dai tenociti, le cellule del tendine del paziente. La sintesi del tendine è personalizzata, nel senso che viene prelevato un pezzo di tessuto sano dal paziente, che viene poi isolato per far quindi crescere i tenociti in esso contenuti. Dopo quattro o cinque settimane, le cellule vengono iniettate nel tendine danneggiato. Per evidenziare il sito lesionato si utilizzano gli ultrasuoni, rendendo il procedimento meno invasivo rispetto alla tecnica chirurgica. Un primo studio clinico è stato fatto su 25 persone che non riuscivano a lavorare a causa del ‘gomito del tennista’, o epicondilite. Dopo il trattamento, l’88% dei pazienti è tornata, per una media di tre mesi, a lavoro. E più del 50% di questi è tornato a pieno regime.

 

Questi primi dati, insieme a risultati che hanno mostrato un aumento del 207% nella forza di presa, hanno attirato l’interesse di DePuy. Le due società condurranno quindi uno studio multicentrico progettato per avere un’ulteriore prova dell’efficacia di Ortho-ATI. L’accordo è però una semplice collaborazione di ricerca e non ha aspetti finanziari. “La collaborazione è una grande opportunità per Ortho-ATI”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Orthocell, Paul Anderson, in un comunicato.

 

Il tendine artificiale è già disponibile in Nuova Zelanda e Australia, nei pazienti con problemi ai tendini che continuano ad avere i sintomi anche dopo il trattamento con iniezioni di corticosteroidi e sedute di fisioterapia.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*