Regeneron: accordo con Alnylam per terapie basate su silenziamento genico

9 Aprile, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

(Reuters Health) – Sviluppare insieme trattamenti per malattie oftalmiche e del sistema nervoso centrale usando la tecnica del silenziamento genico con RNAi.

È questo l’obiettivo dell’accordo tra Regenron e Alnylam Pharmaceuticals, che si è chiuso alla cifra di 800 milioni di dollari complessivi.

Regeneron pagherà 400 milioni di dollari ad Alnylam e acquisterà anche 400 milioni di dollari di azioni a 90 dollari l’una.

Al raggiungimento di eventuali traguardi nello sviluppo clinico precoce dei programmi interessati dall’accordo, Alnylam potrebbe ricevere altri 200 milioni di dollari.

Alnylam, che l’anno scorso ha ottenuto l’ok in USA al primo trattamento a basato sul silenziamento genico, Onpattro, ha una serie di altre terapia RNAi nella sua pipeline, per il trattamento di diverse malattie: genetiche, cardiometaboliche, epatiche, oftalmiche e del SNC.

Il meccanismo dell’RNAi, la cui scoperta ha vinto il premio Nobel, agisce mirando e “silenziando’”il materiale genico, con l’effetto di bloccare ìn questo modo la produzione di proteine che causano la malattia.

Regeneron guiderà lo sviluppo e la commercializzazione dei programmi relativi alle malattie oftalmiche.

Per i programmi sul sistema nervoso centrale, invece, entrambe le società avranno la possibilità di selezionare candidati per guadagnare allo stesso modo dagli eventuali profitti futuri.

La collaborazione include anche un numero di programmi terapeutici con RNAi per colpire geni espressi dal fegato e che possono influenzare diverse malattie dell’organismo.

Fonte: Reuters Health
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*