Pfizer/Merck KGaA: bene Bavencio nel tumore della vescica

Pfizer/Merck KGaA: bene Bavencio nel tumore della vescica
Condividi:
Share

Dati incoraggianti dall’uso dell’immunoterapia Bavencio (avelumab) nel trattamento del tumore della vescica. Uno studio di fase III ha infatti dimostrato che la somministrazione di avelumab, commercializzato da Pfizer e Merck KGgA, ha determinato un prolungamento della sopravvivenza rispetto allo standard di cura.

Le due aziende renderanno pubblici i dettagli dello studio nel corso di un prossimo meeting e hanno già condiviso i risultati con la FDA e altre agenzie regolatorie.

Le evidenze emerse dal trial potrebbero consentire un uso precoce di avelumab nel cancro della vescica, in particolare nel contesto di mantenimento di prima linea della malattia.

Tutto ciò potrebbe avere come conseguenza un aumento delle vendite di Bavencio, che ha di recente sofferto l’ok a Keytruda di MSD nel trattamento del carcinoma a cellule di Merkel.

Bavencio, con il fallimento di numerosi trial clinici, non è riuscito a raggiungere la lunga lista di indicazioni dei suoi rivali tra cui figurano, oltre a Keytruda, Opdivo, di Bristol-Myers Squibb, Tecentriq di Roche e Imfinzi di AstraZeneca.

Taggato con: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*