Patient Data, una interessante soluzione per privacy e profilazione

20 marzo, 2016 nessun commento


 

Il mobile è ancora un veicolo di marketing non sfruttato dalla maggior parte delle aziende farmaceutiche. Uno dei motivi è legato alla normativa sulla privacy che rende molto complesso gestire i dati sensibili dei pazienti. Tuttavia, un nuovo accordo tra 4INFO e Crossix potrebbe offrire un’interessante alternativa per le aziende, in grado di coniugare da un lato le strette regole della privacy e dall’altro permettendo a big pharma di avere una profilazione dettagliata dei consumatori.

L’offerta pensata da 4INFO e Crossix inizia con il lavoro svolto dalla Crossix, in grado di determinare da dati anonimi di pazienti con una certa patologia alcune caratteristiche (su oltre 1500 indagate) accumunanti come la demografia, gli stili di vita, le preferenze politiche, gli acquisti recenti e il patrimonio netto. Crossix sviluppa dunque modelli predittivi sulla base di tali informazioni e passa poi la palla a 4INFO, in grado di creare delle specifiche campagne di marketing per dispositivi mobili rivolte ad un gruppo di consumatori con caratteristiche simili a quelle dedotte da Crossix.

“E ‘uno sgabello a tre gambe che rende questo processo interessante per le aziende farmaceutiche – ha detto Tim Jenkins, CEO di 4INFO -, perché è la prima volta che si è in grado di usare la tecnologia digitale in una maniera che sia compatibile con le norme legate alla privacy”. Le due società hanno già eseguito diverse campagne con grande successo permettendo di raggiungere target di pazienti 2,5 volte superiori alla media delle campagne e portando ad un incremento del 55% nelle vendite del farmaco”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*