Novo Nordisk: ok FDA a Ozempic nella prevenzione cardiovascolare

Novo Nordisk: ok FDA a Ozempic nella prevenzione cardiovascolare
Condividi:
Share

Con una riduzione del 26% del rischio relativo nel prevenire eventi cardiovascolari, come morte, infarto e ictus, rispetto al placebo, la Food and Drug Administration ha esteso l’indicazione di Ozempic, di Novo Nordisk, al trattamento dei pazienti con diabete di tipo 2 e con una diagnosi di malattia cardiovascolare, per la riduzione del rischio cardiovascolare. A guidare la decisione della FDA sono stati i risultati della sperimentazione Sustain 6.

Ozempic, approvato a dicembre del 2017 nel trattamento del diabete, ha fatto guadagnare a Novo Nordisk circa un miliardo di dollari in vendite globali nei primi nove mesi dello scorso anno, divenendo così un blockbuster.

La decisione dell’ente americano metterà ora il medicinale dell’azienda danese sullo stesso piano di Jardiance, di Eli Lilly e Boehringer Ingelheim, e Farxiga, di AstraZeneca, che hanno già in etichetta l’indicazione per la riduzione degli eventi cardiovascolari.

Farxiga, però, potrebbe essere approvato nella riduzione degli eventi cardiovascolari in tutti i pazienti, indipendentemente dalla presenza di diabete di tipo 2. Proprio all’inizio di questo mese, la FDA ha messo Farxiga in revisione prioritaria sulla base dell’efficacia evidenziata in un trial pubblicato a settembre scorso, che mostrano come il medicinale di AstraZeneca sia in grado di ridurre il rischio cardiovascolare del 26% quando viene aggiunto alla terapia standard, nei pazienti con insufficienza cardiaca e con una ridotta frazione di eiezione.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*