Novo Nordisk: fallisce il secondo assalto alla biotech Ablynx

10 gennaio, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Il gruppo biotech belga Ablynx ha rifiutato l’offerta di acquisto di 2,6 miliardi di euro avanzata da Novo Nordisk. E ora l’azienda danese potrebbe essere costretta ad aumentare l’offerta o a vedere entrare altre società nella trattativa. L’operazione puntava a rafforzare il colosso danese nel settore delle malattie rare del sangue. Novo Nordisk aveva offerto fino a 30,50 euro per azione, il 60% in più rispetto al prezzo delle azioni della società belga agli inizi di dicembre scorso. Secondo Ablynx, però, “la proposta sottovaluta l’azienda e le sue forti prospettive di crescita”. Si tratta del secondo no da parte dell’azienda belga, che ha già rifiutato un’offerta della pharma danese il 14 dicembre scorso. Il gruppo belga, specializzato nella ricerca di nuovi farmaci basati su nano-corpi, collabora già con alcune delle più grandi aziende farmaceutiche mondiali. Novo Nordisk è particolarmente interessata a caplacizumab, un farmaco in via di sperimentazione per la cura della porpora trombotica trombocitopenica. Il candidato della biotech belga andrebbe a integrare la pipeline di prodotti per l’emofilia di Novo Nordisk. Quello dell’emofilia è un mercato da 11 miliardi di dollari, nel quale l’azienda danese non vorrebbe perdere quote di vendita a seguito dopo l’approvazione di Hemlibra, prodotto da Roche. I trattamenti per l’emofilia rappresentano circa il 20% delle vendite di Novo Nordisk, mentre prodotti per diabete e obesità sono il core business. L’eventuale acquisizione di Ablynx sarebbe la prima del nuovo CEO dell’azienda danese, Lars Fruergaard Jorgensen, che è arrivato un anno fa e che è da sempre stato convinto del bisogno di innovazione esterna per ampliare la gamma di prodotti. Un cambio di prospettiva rispetto al precedente AD, Lars Rebien Soresen, che aveva concentrato i propri sforzi ne confermare per Novo Nordisk la posizione di leader del mercato per insulina e altri antidiabetici.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*