Novartis: accordo con Cellular Biomedicine per produrre Kymriah in Cina

28 settembre, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Novartis si prepara a fare richiesta di approvazione della sua CAR-T Kymriah in Cina. Per assicurare la produzione nel Paese asiatico, l’azienda svizzera ha stretto un accordo con la cinese Cellular Biomedicine (CBMG), le cui azioni sono aumentate di oltre il 16% all’annuncio dell’accordo. Secondo quanto dichiarato dall’azienda cinese, Novartis pagherà 40 milioni di dollari per comprare il 9% delle azioni di CBMG e nell’accordo ci sarebbe anche la possibilità, per l’azienda svizzera, di avere i diritti di sviluppare e vendere prodotti usando le tecnologie di CBMG. L’accordo rientra nel piano di Novartis di espandere a livello globale la produzione di Kymriah, la terapia CAR-T per la quale i medici prelevano le cellule T dei singoli pazienti per modificarle e re-infonderle, in modo che siano di nuovo in grado di attaccare il tumore. Allo stesso scopo, Novartis ha recentemente annunciato accordi di produzione in Francia, Germania e Svizzera, dove sta costruendo il suo laboratorio per Kymriah.La terapia, indicata per i pazienti che non hanno risposto ad altri trattamenti, è approvata in Europa e negli USA per i bambini con leucemia linfoblastica acuta e adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*