MSD rafforza l’oncologia con l’acquisizione di ArQule

Condividi:
Share

(Reuters Health) – MSD acquisisce, per 2,7 miliardi di dollari, la biotech americana ArQule, specializzata nella scoperta e nello sviluppo di inibitori della chinasi da impiegare nelle terapie oncologiche.

La mossa di MSD conferma un trend in atto, che vede le big pharma orientate all’acquisizione di biotech che producono nuove terapie antitumorali.

All’inizio di quest’anno Eli Lilly ha speso 8 miliardi di dollari per assicurarsi Loxo Oncology, mentre Pfizer ne ha spesi 10,6 per Array Biopharma.

La pipeline di ArQule – il cui candidato principale è ARQ 531– rafforzerà il franchise oncologico di MSD in un momento in cui Wall Street è molto attenta ai movimenti della pharma del New Jersey in vista del 2028, anno in cui il blockbuster Keytruda perderà l’esclusività del mercato.

Gli analisti di mercato approvano l’operazione di MSD. “Consideriamo questa acquisizione come un valore per gli investitori in quanto pone ARQ 531 nelle mani di una società più grande che può sviluppare questa risorsa in modo più ampio ed efficace”, osserva Jonathan Chang, analista di SVB Leerink.

L’accordo dovrebbe concludersi all’inizio del primo trimestre del 2020.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento