GSK, avvicendamento ai vertici: Hussain lascia e arriva Miels da AstraZeneca

20 gennaio, 2017 nessun commento


Dopo più di otto anni, il presidente mondiale di GlaxoSmithKline, Abbas Hussain, lascia il suo incarico. La data non è stata ancora resa nota. Al suo posto arriverà Luke Miels, attuale vice presidente esecutivo di AstraZeneca. Continuano dunque gli avvicendamenti ai vertici dell’azienda inglese. Dopo l’annuncio del CEO Andrew Witty di mettere fine al suo mandato a marzo di quest’anno, sia Moncef Slaoui, presidente del settore vaccini di GSK, sia Dominique Limet, a capo di ViiV, l’unità specializzata in HIV, hanno deciso di lasciare GSK. L’azienda punta molto su Miels, che ha lanciato l’antitumorale Tangrisso e ha guidato la crescita di Brilinta (in Italia Brilique) il farmaco di AstraZeneca per la prevenzione di eventi cardiovascolari. L’azienda inglese dovrà comunque puntare sul ramo commerciale per riempire il vuoto lasciato da Seretide, con nuovi lanci di farmaci, specialmente in vista dell’arrivo del nuovo CEO, Emma Walmsley. “Stiamo entrando in un periodo critico per i nostri nuovi prodotti e nel corso dei prossimi due o tre anni avremo dati importanti per aumentare la nostra pipeline di farmaci”, ha commentato Walmsley, sottolineando che “Miels porterà una nuova e forte voce per le decisioni che dovremo prendere”.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*