Governo USA: 170 mln di dollari per sviluppo farmaci e vaccini contro Ebola

2 ottobre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – La Biomedical Advanced Research and Development Authority (BARDA) ha annunciato venerdì scorso che comprerà due farmaci e due vaccini in sperimentazione contro il virus Ebola per aiutare i prodotti a completare l’iter necessario ad avere l’ok della FDA. L’autorità, che fa parte del dipartimento Health and Human Services, ha anche dichiarato che terrà per se una scorta nazionale in caso di scoppio di un’epidemia. L’investimento comprende l’acquisto di 1,13 milioni di dosi di vaccino, incluso uno a dose singola di MSD, che riceverà 39,2 milioni di dollari per completare lo sviluppo del suo prodotto, e un altro a due dosi di Johnson & Johnson, che invece avrà 44,7 milioni di dollari. BARDA, inoltre, acquisterà anche due farmaci contro Ebola: ZMapp, un anticorpo usato in via sperimentale dai missionari USA infettati nell’epidemia in Africa – per il quale spenderà 45,9 milioni di dollari a favore dell’azienda che lo ha messo a punto, Mapp Biopharmaceuticals, – e un trattamento sviluppato da Regeneron Pharmaceuticals, che beneficerà di 40,4 milioni di dollari per portare a termine lo sviluppo dell’ anticorpo. I prodotti sono stati sviluppati in tempi record in risposta all’epidemia scoppiata in Africa occidentale nel 2014-2016, che ha infettato 28.600 persone e ucciso più di 11mila. Il virus di Ebola provoca febbre molto alta, vomito, diarrea ed emorragie. “Oggi siamo in grado di aggiungere quattro prodotti come misura per affrontare un’eventuale epidemia, mentre tre anni fa pochissimi farmaci erano nelle prime fasi di sperimentazione”, ha dichiarato Rick Bright, direttore del BARDA. Secondo l’esperto, la velocità senza precedenti con cui sono stati sviluppati questi prodotti dipende dalla partnership tra governo USA, altre nazioni e industria privata. Secondo gli accordi, BARDA finanzierà le quattro aziende per convalidare i processi produttivi e fare i preparativi finali necessari a richiedere l’approvazione della FDA. E mentre questo processo va avanti, l’autorità americana potrà acquistare i vaccini e i farmaci per un potenziale utilizzo in caso di emergenza sanitaria.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*