Gilead, primo colpo 2018: FDA approva triplice combo per HIV

8 febbraio, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – La FDA ha dato il via libera a Biktarby, la combinazione a tre farmaci per il trattamento dell’infezione da HIV da assumere una volta al giorno messa a punto da Gilead. La combo unisce il nuovo inibitore dell’integrasi bictegravir a Descovy, un farmaco di Gilead che combina i due inibitori della trascrittasi inversa emtricitabina e tenofovir alafenamide. Il farmaco andrà ora a competere con Triumeq, di GlaxoSmithKline. Da quando riferito dall’azienda biotech, il prezzo all’ingrosso del medicinale sarà di circa 36mila dollari l’anno, in linea con quello delle terapie attuali. E l’etichetta includerà un box di avvertimento sul potenziale effetto di peggioramento dell’infezione da epatite B in alcuni pazienti. L’approvazione della FDA aiuterà Gilead a crescere nel settore dell’HIV, come ha scritto in una nota l’analista di RBC Capital Markets, Brian Abrahams. Wall Street prevede che le vendite medie per quest’anno per Biktarvy arriveranno a circa un miliardo di dollari, per raggiungere picchi di quasi cinque miliardi di dollari l’anno entro il 2024. Le azioni di Gilead hanno guadagnato il 4,4% a seguito della notizia.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*