Generici: l’australiana Mayne Pharma compra 42 prodotti da Teva e Allergan

1 luglio, 2016 nessun commento


L’australiana Mayne Pharma punta al mercato dei generici negli USA. Martedì 28 giugno ha infatti annunciato di aver concluso un accordo da 652 milioni di dollari in cambio di 42 prodotti generici di Teva e Allergan.

Anche se di dimensioni molto più piccole rispetto all’affare da oltre 40 miliardi che le due aziende stanno trattando, l’acquisto di Mayne non è di minor impatto in termini di trasformazione dell’azienda che, con questa mossa, farà un balzo in avanti di ben 50 posizioni nella lista dei player di generici in USA, entrando nella top 25.

Nello specifico Mayne acquisterà 37 generici già commercializzati e 5 in fase di revisione presso l’FDA. Ma le specifiche sul portfolio acquistato non sono ancora state rese note. La transazione “dovrebbe essere molto significativa, da aggiungere più di 237 milioni di dollari di fatturato l’anno prossimo e margini più elevati del 50%”, ha comunicato l’azienda australiana.

Le prossime tappe
L’azienda trasferirà la produzione di un massimo di 11 prodotti nei suoi impianti a Greenville, Carolina del Nord, e Salisbury, South Australia, facendo un rapido uso d’investimenti “esistenti e già annunciati”, nella speranza di una crescita dei margini nel corso del tempo. Appena due settimane fa Mayne ha presentato un progetto di 25 milioni di dollari di miglioramenti per la sede di Salisbury, in parte stanziati per migliorare le capacità del farmaco Doryx per l’acne.

“Vediamo grandi opportunità di crescita per il nostro business degli Stati Uniti”, ha dichiarato il CEO Scott Richards. “Non siamo interessati per ora all’Asia o all’Europa”.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*