EMA: rischio esodo impiegati, se verrà scelta sede non idonea

27 settembre, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – EMA potrebbe perdere oltre il 70% del suo personale, con conseguente blocco delle attività, se i leader UE sceglieranno una nuova sede non adatta. Sulla base di un sondaggio effettuato tra i dipendenti, l’Agenzia Europea dei Medicinali ha dichiarato che una percentuale degli impiegati, compresa tra il 19 e il 70% potrebbe lasciare l’Agenzia in caso di assegnazione a sede non idonea. “Il futuro della salute pubblica in Europa è in gioco”, ha detto EMA, senza specificare la classifica di preferenza delle 19 città oggetto del sondaggio. La Commissione Europea sta valutando nuove sedi potenziali per EMA, ma la decisione spetta ai leader dell’UE, che cercheranno di raggiungere un accordo durante il loro prossimo vertice di ottobre. La decisione è prevista per il mese di novembre. La “cinquina” più accreditata è formata da Milano, Copenaghen, Atene, Amsterdam e Barcellona, con il capoluogo lombardo in pole position.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*