Eisai riprende studi su candidato Ban 2401 per Alzheimer

25 Marzo, 2019 nessun commento


Condividi:
Share

(Reuters Health) – All’indomani dello stop ai due studi su aducanumab, nella Malattia di Alzheimer, condotti con il partner Biogen, Eisai ha annunciato di aver iniziato gli studi clinici di fase 3 sul candidato Ban2401.

Eisai e Biogen stanno sviluppando congiuntamente tre farmaci sperimentali per l’Alzheimer: aducanumab, Ban2401 e elenbecestat, tutti progettati per colpire la proteina beta amiloide che distrugge il cervello.

La notizia su Ban2401 è stata accolta con scetticismo dagli analisti, dal momento che Biogem ed Eisai hanno riferirito risultati promettenti ma confusi a 18 mesi.

Eisai rimane tuttavia fiduciosa nel suo sviluppo. “Crediamo ancora che l’ipotesi dell’amiloide beta sia potenzialmente l’approccio giusto per il trattamento della malattia di Alzheimer”, ha detto un portavoce dell’azienda.

Eisai condurrà gli studi di fase 3 di Ban2401 su 1.566 pazienti con lieve decadimento cognitivo o lieve demenza dAlzheimer con accumulo di amiloide confermato.+

I trattamenti di Alzheimer sono noti per essere partilarmente difficili da sviluppare, dal momento che sia la diagnosi sia il reclutamento di partecipanti appropriati sono difficili

Dal 1998 al 2017, solo quattro trattamenti sono stati approvati, a fronte di 146 tentativi che hanno dato esito negativo, secondo il database Adis R&D Insight.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Dily Health Industry)

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*