CureVac, entro primi giugno domanda autorizzazione all’EMA per vaccino COVID

Condividi:
Share

(Reuters) – CureVac potrebbe presentare richiesta di approvazione all’EMA per il suo candidato vaccino contro il COVID-19 alla fine del mese di maggio o agli inizi di giugno.
Lo studio di fase avanzata ha coinvolto più di 37mila volontari tra Europa e America Latina, metà dei quali ha ricevuto il placebo. L’analisi ad interim dei dati può essere condotta quando 56 e poi 111 volontari tra i due gruppi di studio hanno contratto il COVID-19.

CureVac non ha comunicato quale endpoint ha raggiunto per pubblicare i primi risultati, ma ha specificato di voler presentare la richiesta di autorizzazione all’uso in emergenza del suo vaccino all’EMA a fine maggio o agli inizi giugno. Per il trial, inoltre, l’azienda ha specificato che sta sequenziando tutti i virus dei casi infettati nello studio, in modo da avere un quadro chiaro sulle varianti in circolazione.

CureVac, come principale fornitore di vaccini alla EU, ha sottoscritto un accordo, a novembre 2020, per consegnare 405 milioni di dosi del vaccino, di cui 180 milioni sono opzionali. L’azienda tedesca mira a produrre fino a 300 milioni di dosi nel 2021 e fino a un miliardo nel 2022, anche se il CEO ha affermato che alcuni volumi potrebbero non essere autorizzati alla consegna prima del Q1 del 2022.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento