COVID-19: vaccino Sinovac induce rapida risposta, ma con ridotto livello anticorpi

Condividi:
Share

(Reuters) – Il vaccino messo a punto da Sinovac contro il COVID-19, CoronaVac, innesca una risposta immunitaria rapida, ma con un livello di anticorpi inferiore rispetto a quelli rilevati in chi si riprende dalla malattia. È quanto mostrano i risultati della sperimentazione di fase I e II, pubblicati da The Lancet Infectious Diseases.

Sebbene le prime fasi non siano state progettate per verificare l’efficacia del prodotto, secondo i ricercatori la prima analisi dei dati mostra che il vaccino potrebbe fornire una protezione sufficiente. Le due sperimentazioni hanno coinvolto più di 700 partecipanti. “I nostri risultati mostrano che CoronaVac è in grado di indurre una risposta rapida entro quattro settimane di immunizzazione, somministrando due dosi del vaccino a distanza di 14 giorni”, ha sottolineato Zhu Fengcai, uno degli autori del paper pubblicato da The Lancet Infectious Diseases . “Riteniamo che questo renda il vaccino adatto all’uso in emergenza durante la pandemia”, ha spiegato Zhu. E ora saranno cruciali i risultati dello studio di fase III, attualmente in corso tra Indonesia, Brasile e Turchia.

CoronaVac e altri quattro vaccini sperimentali, sviluppati in Cina, sono attualmente in fase avanzata di studio. E il prodotto di SinoVac è anche uno dei tre vaccini in sperimentazione che la Cina sta già usando nell’ambito del suo programma di vaccinazione in emergenza.

CoronaVac, inoltre, potrebbe rappresentare ‘un’opzione interessante’, come evidenzia Gang Zeng, un ricercatore coinvolto nei trials sul vaccino, dal momento che può essere conservato a temperature comprese tra 2 e 8 gradi centigradi e può rimanere stabile fino a tre anni.

Fonte: Reuters Health News
(Versione italiana Daily Health Industry)

Notizie correlate

Lascia un commento

Documento senza titolo