Bayer e J&J vincono prima causa USA per Xarelto

4 maggio, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – Nessuna responsabilità per Bayer e Johnson & Johnson nei casi di emorragie verificatisi tra i pazienti che hanno assunto Xarelto, l’anticoagulante per via orale sviluppato dalle due aziende farmaceutiche. A stabilirlo è stato il verdetto di una giuria federale americana di New Orleans, che ha evidenziato anche come l’etichetta approvata dalla FDA contenga informazioni accurate. Si tratta della prima di quattro cause pendenti. La prossima sentenza di una giuria federale è attesa per il 30 maggio. La causa, intentata da Joseph Boudreaux, è una delle 18mila mosse contro Xarelto. Il medicinale è stato approvato negli USA nel 2011 e viene prescritto alle persone che soffrono di fibrillazione atriale, per ridurre il rischio di trombosi venosa e embolie polmonari. Secondo chi ha promosso la causa giudiziaria, invece, Xarelto sarebbe pericoloso e le aziende non avrebbero avvertito i pazienti del grave rischio di emorragie irreversibili, soprattutto quando somministrato in emergenza.

Fonte: Reuters Health News

(Versione italiana per Daily Health Industry)

 

 

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*