AstraZeneca investe ancora in Australia

AstraZeneca investe ancora in Australia
Condividi:
Share

AstraZeneca, in passato, ha investito molto nel suo sito produttivo australiano, in virtù di una domanda crescente di farmaci respiratori, soprattutto in Cina. Ora la pharma britannica ha deciso di stanziare ulteriori 200 milioni di dollari australiani per espandere la sua struttura di North Ryde, sobborgo di Sydney.

Verranno creati 250 nuovi posti di lavoro e le esportazioni annuali del sito aumenteranno nei prossimi quattro anni, arrivando a un volume di vendite di 4,4 miliardi di dollari australiani.

La nuova espansione in Australia “ci consentirà di produrre maggiori quantità di medicinali respiratori indispensabili a beneficio dei pazienti con asma e malattia polmonare ostruttiva cronica”, ha affermato il CEO Pascal Soriot in una nota.

AstraZeneca dà lavoro a oltre 1.000 persone sia in Australia che in Nuova Zelanda. Oltre alla produzione, la società ha anche un’organizzazione commerciale in loco che si occupa di servizi aziendali come distribuzione, finanza e marketing.

Il sito di Sydney fornisce medicinali in Australia, nei paesi dell’Asia del Pacifico e in altri mercati a livello globale. AZ opera in Australia da oltre 60 anni.

Insieme all’espansione, AstraZeneca ha annunciato anche la volontà di piantare 25 milioni di alberi in Australia andati perduti in seguito ai devastanti incendi boschivi. A livello globale, l’azienda mira a piantare 50 milioni di alberi.

Taggato con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*