Apple irrompe nella bioelettronica per la cura del diabete

13 aprile, 2017 nessun commento


(Reuters Health) – La Apple ha assunto un team di ingegneri biomedici per avviare un progetto per sviluppare sensori per trattare il diabete. Secondo alcune indiscrezioni, gli ingegneri lavoreranno in un ufficio a Palo Alto, nei pressi della sede centrale di Apple. L’industria farmaceutica e quella delle tecnologie si sono da tempo incontrate per affrontare insieme il trattamento di malattie croniche usando sistemi hi-tech e , di fatto, fondando un nuovo campo della medicina, la bioelettronica. Lo scorso anno, per esempio, GlaxoSmithKline e Alphabet, di Google, si sono unite in una società interessata alla commercializzazione di dispositivi bioelettronici che agiscono su singoli fasci nervosi per trattare alcune patologie. Inoltre, le aziende biotech americane Setpoint Medical e EnteroMedics hanno già registrato risultati positivi nell’impiego della bioelettronica nel trattamento dell’artrite reumatoide. E altre realtà che lavorano in questo settore sono Medtronic, Proteus Digital Technology, Sanofi e Biogen.

Fonte: Reuters Health

(Versione italiana per Daily Health News)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*