AIFA: è corsa a tre per la presidenza

10 marzo, 2017 nessun commento


L’Agenzia italiana del farmaco dovrebbe avere presto un nuovo presidente. La carica, come è noto, è vacante da metà novembre scorso, da quando l’allora presidente in carica Mario Melazzini si insediò ufficialmente come direttore generale dell’Agenzia dopo la sua nomina da parte del ministro Lorenzin a seguito delle dimissioni di Luca Pani. Fin da subito per sostituirlo circolò il nome di Giuseppe Remuzzi, Direttore del Dipartimento di Medicina dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII (ex Ospedali Riuniti) di Bergamo e coordinatore delle ricerche del Centro di Ricerche Cliniche per le Malattie Rare “Aldo e Cele Daccò” dell’Istituto Mario Negri. E ora il nome di Remuzzi è stato ufficializzato nelle proposte che ieri i presidenti delle Regioni hanno inviato al ministro della Salute cui spetta la nomina, d’intesa con la Conferenza Stato Regioni. Ma Remuzzi non è il solo candidato espresso dalle Regioni. Insieme a lui ci sono infatti Stefano Vella, Direttore del Centro GLOB – Centro nazionale salute globale dell’Istituto superiore di sanità  e Carlo Gaudio, già ora in Aifa come membro del Cda dell’Agenzia. Gaudio è Ordinario di Cardiologia alla Sapienza di Roma, dove è anche Direttore del Dipartimento Cuore e Grossi Vasi “A. Reale” e Direttore Struttura Complessa di Cardiologia e Angiologia.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*