USA: pugno duro di Trump nella guerra agli oppioidi

5 marzo, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – Una causa federale e sanzioni più rigide per gli spacciatori: sono queste le misure che Donald Trump vuole mettere in atto per cercare di contrastare il dilagare dell’abuso degli oppioidi negli Stati Uniti. A dichiararlo è stato lo stesso Presidente americano, nello scorso fine settimana,, nell’ambito di un vertice sulla crisi degli oppioidi alla Casa Bianca. Nell’occasione Trump ha esortato il procuratore generale Jeff Sessions a intraprendere un’azione legale. Centinaia di stati USA, contee e città hanno già fatto causa a produttori di farmaci e distributori per aver ingannevolmente pubblicizzato gli oppioidi con il risultato che questi medicinali sono stati assunti con usi impropri. La Casa Bianca ha convocato il vertice sugli oppioidi per sottolineare gli sforzi dell’amministrazione nell’affrontare il tema delle dipendenze. Secondo i CDC americani, 42mila persone sarebbero morte per overdose da oppiacei nel 2016. E uno dei problemi, secondo Trump, è che gli spacciatori vengono puniti con sanzioni poco dure, anche se il Presidente non ha dichiarato come vorrebbe fare per cambiare questo aspetto.

Fonte: Reuters Health News
Ayesha Rascoe
(Versione italiana per Daily Health Industry)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*