Trump: pugno duro per gli oppioidi. Pena di morte contro gli spacciatori?

19 marzo, 2018 nessun commento


(Reuters Health) – L’obiettivo è quello di ridurre la prescrizione di oppioidi un terzo nei prossimi tre anni. E verrà perseguito con la promozione di buone pratiche che riducano l’overprescription di questi farmaci nei programmi federali di assistenza sanitaria. Al contempo Trump userà il pugno di ferro per combattere lo spaccio illegale di queste sostanze e di altre sostanze illecite. Un pugno di ferro che non esclude la pena di morte per gli spacciatori. Trump presenterà le sue proposte a un evento nel New Hampshire. L’implementazione del piano sarà l’ultimo atto del piano della Casa Bianca volto ad affrontare  il problema dell’abuso di sostanze e delle migliaia di morti per overdose all’anno.  L’attuale legge federale prevede la pena di morte in alcune fattispecie, tra cui l’omicidio legato al reato di traffico di stupefacenti.Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, 42.000 persone sono morte per overdose da oppioidi nel 2016, l’ultimo anno con dati disponibili al pubblico. Oltre a perseguire gli spacciatori, il piano prevede che il Dipartimento di Giustizia possa perseguire medici e farmacie negligenti e che possa intraprendere azioni penali e civili contro i produttori di oppioidi che infrangono la legge.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*