Novartis cerca il rilancio di Entresto con nuovi dati

20 settembre, 2016 nessun commento


(Reuters Health) – Novartis cerca il rilancio per il suo farmaco Entresto, l’associazione di sacubitril e valsartan, utilizzato nei pazienti con scompenso cardiaco. Secondo l’azienda svizzera, il medicinale migliorerebbe la qualità della vita dei pazienti di più rispetto all’enalapril, una molecola più datata. La dimostrazione arriverebbe da una nuova analisi di dati raccolti in passato, presentata lunedì, nell’ambito dell’incontro delle Società americane di Heart Failure, in corso ad Orlando, in Florida.

Lanciato quest’anno, le vendite di Entresto non hanno convinto finora gli investitori e l’azienda produttrice, spingendo Novartis a spendere centinaia di milioni in più nel marketing, per cercare di arrivare a un modesto risultato di 200 milioni di dollari di incassi quest’anno. Tuttavia, l’azienda svizzera è ancora convinta che Entresto potrebbe arrivare a vendere per circa 5 miliardi di dollari l’anno.

“Questa nuova analisi dei dati dimostra che Entresto, oltre all’effetto diretto sullo scompenso, può anche migliorare la qualità della vita nei pazienti che soffrono di insufficienza cardiaca”, ha dichiarato Vasant Narasimhan, responsabile medico di Novartis.

La qualità della vita percepita dai pazienti, sarebbe stata di circa il 50% più alta nei malati che assumevano Entresto rispetto ai controlli, trattati con enalapril. E tra i metodi utilizzati per misurare la qualità della vita nello studio di Novartis, c’erano domande sulla capacità dei pazienti di portare avanti autonomamente attività quotidiane.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*