Immunoncologia, Pfizer lavorerà con biotech americana

19 settembre, 2016 nessun commento


Pfizer cambia strategia sull’immunoncologia. Cinque anni fa la big pharma statunitense cedette ad AstraZeneca i diritti di sviluppo per la molecola CTLA-4 (tremelimumab). Oggi, invece, ha deciso di andare avanti nello sviluppo di una nuova terapia con l’azienda biotecnologica OncoImmune, anche della molecola candidata ONC-392. La decisione arriva insieme a un accordo preliminare tra Pfizer e la piccola biotech, per un valore di 250 milioni di dollari.

Alla chiusura formale dell’accordo, Pfizer assumerà la responsabilità dell’R&D e della commercializzazione dei prodotti di OncoImmun, pagando royalties alla biotech per un valore che potrebbe arrivare anche al doppio di quello iniziale. La proteina CTLA-4 sembra essere efficace nella lotta a a vari tipi di tumore. Agisce attivando i linfociti T.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*