Enbrel

Prodotto da Amgen e Pfizer

Indicazioni terapeutiche: artrite reumatoide, psoriasi e altre condizioni infiammatorie

Vendite 2015: 5,36 miliardi di dollari

Proiezione 2020: 4,95 miliardi dollari

Enbrel è tra i pochi farmaci che secondo le stime arriverà in cima alle classifiche nel 2020, nonostante un calo delle vendite imminente. Il farmaco è infatti sul punto di affrontare la concorrenza del biosimilare Benepali in arrivo in Europa con Biogen e Samsung Bioepis. Quanto le case farmaceutiche saranno aggressive però (eventuali sconti che potrebbero arrivare anche al 50 o 60% in alcuni paesi) è ancora da scoprire.  L’arrivo dei biosimilari è ancora rallentato invece in America e Amgen ha ottenuto nuove coperture brevettuali nel 2011 che le permetterebbero di tirare un sospiro di sollievo fino al 2029.  Tuttavia la Novartis sta tentando di contestare la validità di questi brevetti. A livello internazionale Merck e Samsung hanno l’approvazione per il biosimilare Bioepis in Corea del Sud mentre Cipla vende una versione in India.

Sono più di 5 i miliardi che Amgen rischia se un biosimilare di Enbrel entrasse nel mercato degli USA e nel 2014 la casa farmaceutica ha annunciato in vista di questo rischio la possibilità di tagli di 2900 posizioni (il 15% della sua forza lavoro). Da allora la Novartis ha già iniziato a minacciare la fetta di mercato ora in mano ad Amgen con lo sviluppo di Cosentyx, farmaco di ultima generazione contro la psoriasi che è entrato nel mercato all’inizio di quest’anno.