Avastin

Prodotto da Roche

Indicazioni terapeutiche: diversi tipi di tumore

Vendite 2015: 6,95 miliardi di dollari

Proiezione 2020: 6,36 miliardi di dollari

La casa farmaceutica svizzera ha sfruttato al massimo le potenzialità del farmaco antitumorale Avastin, lanciato sul mercato per il trattamento del cancro al colon un decennio fa, spingendo per l’ampliamento delle indicazioni terapeutiche del farmaco. Ad agosto 2014 la Roche ha ottenuto l’approvazione dall’FDA per impiegare Avastin nei casi di cancro al collo dell’utero. Pochi mesi dopo l’agenzia regolatoria ha concesso l’autorizzazione anche all’uso combinato del farmaco con la chemioterapia per il trattamento del cancro ovarico platino resistente, aggiungendo quindi l’impiego di Avastin alle già autorizzate patologie del cancro al seno, polmone e rene.

Questi eventi hanno dato i loro frutti portando ad una crescita delle vendite nel 2014 del 6% e al 9% nel 2015.

Non in tutti i paesi europei tuttavia Avastin ha preso piede: il NICE ad esempio ne ha limitato l’uso per motivi di costo-efficacia. I pazienti possono ancora accedere al farmaco attraverso l’England’s Cancer Drugs Fund, ma alcune fonti hanno fatto sapere che anche questo fondo sta eseguendo dei tagli e che Avastin potrebbe essere tra i prossimi farmaci ad essere bloccato.